Con un'affluenza del 66,38%, gli elettori borghigiani non hanno scelto al primo turno il loro Sindaco che succederà a Paolo Omoboni. Nessuno dei tre contendenti ha raggiunto, al primo turno, il 50% + 1 dei voti come prevede la normativa per i comuni al di sopra dei 15 mila abitanti. Infatti Romagnoli Leonardo ha raggiunto il 40,63% Cristina Becchi il 38,77 e Fulvia Penni il 20,60. Per cui tutto rimandato tra quindici giorni. Sarà interessante vedere come si muoveranno gli elettori di Penni che di fatto diventa un po l'ago della bilancia. Appuntamento quindi al 

  • Romagnoli – E' andata meglio del previsto. Ringrazio tutti coloro che in queste settimane hanno lavorato per la nostra coalizione con impegno e senza sosta. Abbiamo fatto decine di incontri in frazioni, con gruppi e associazioni , e ce ne siamo certamente dimenticati qualcuno. Le sensazioni sono sempre state positive e il programma condiviso. Il nostro vuol essere uno sguardo al futuro del nostro comune che riporti le persone a partecipare alle scelte amministrative. Una capacità di ascolto che si è persa e che è invece l'essenza della buona politica. Tra quindici giorni si torna al voto per il ballottaggio e dobbiamo tutti impegnarci per migliorare un risultato che resterà comunque straordinario.

 

  • Cristina Becchi – Grazie a tutti, tutti, tutti. Grazie della fiducia che ci avete dato. Questa sarà la nostra base per ripartire verso altre due settimane intense di lavoro. Io sono consapevole di avere una grande responsabilità e non mi tiro indietro: si tratta di dare un futuro alla nostra Borgo. Non ci arrendiamo al passato che ritorna e ci crediamo. Insieme, come sempre. Il 23 e 24 giugno avremo bisogno di ciascuno di voi! Noi ce la metteremo tutta.