Si tiene dal 20 al 27 novembre, in tutta Europa, la European Testing Week 2023 che quest’anno festeggia i suoi primi 10 anni d’attività.
Tutta l’Europa si mobilita per moltiplicare l’offerta di test volti alla diagnosi precoce dell’HIV, delle epatiti virali e di altre infezioni sessualmente trasmissibili (IST).
L’iniziativa coinvolge decine di paesi della regione europea dell’OMS e centinaia di ONG, community, servizi sociali e sanitari, una partecipazione che rende la ETW una delle più importanti mobilitazioni per la salute pubblica al mondo.

La città di Firenze grazie alla collaborazione tra Comune, ETS e centri clinici, aumenterà l’offerta dei servizi di testing anonimi e gratuiti in vari punti della città. “Test, Treat, Prevent” è lo storico slogan della ETW per ricordarci come la diagnosi precoce preservi la salute dei singoli ma anche quella della collettività.
Inoltre, il 1° dicembre, giornata mondiale contro l’AIDS, ancora iniziative di prevenzione e sensibilizzazione in tutta la città.
Firenze, dal 2019 è entrata nella rete delle città “Fast Track City”, coalizione che raccoglie circa 300 città di tutto il mondo, le cui amministrazioni si impegnano a favorire il raggiungimento degli obiettivi ONU entro il 2030 che sono “95- 95-95”. 95% di persone con Hiv che conoscono il proprio status; 95% delle persone che conoscono il proprio stato e sono in terapia antiretrovirale; 95% di persone in terapia che raggiungono la soppressione virale. Ne è nato un tavolo di coordinamento permanente con realtà impegnate sul fronte del contrasto all’HIV in città.

“Anche quest’anno Firenze aderisce convintamente alla European Testing week – ha detto l’assessore a Welfare e presidente della Società della salute Sara Funaro –. La rete ‘Fast Track City’ ha organizzato ancora una volta sul territorio un’iniziativa importante e di grande utilità per la salute dei cittadini perché offre loro l’opportunità di fare test volti alla diagnosi precoce dell’Hiv, delle epatiti virali e di altre infezioni sessualmente trasmissibili. Puntare sulla sensibilizzazione e prevenzione è fondamentale, per tutti e soprattutto per i più giovani, per avere diagnosi precoci per preservare la salute individuale e collettiva”.

“Invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare. È un’occasione importante – spiega la presidente della Commissione Politiche sociali e sanità Mimma Dardano per effettuare test gratuiti e dalla risposta rapida, entro pochi minuti. Diagnosticare precocemente questo tipo di malattie consente di poter effettuare cure efficaci e scongiurare l’aggravarsi dei sintomi. Un piccolo gesto per grandi benefici, per i singoli ma anche per tutta la comunità”.

“La testing week – sottolinea Elena Salomoni, infettivologa presso l’ospedale Santa Maria Annunziata della Asl Toscana centro è importante per tanti aspetti: per conoscere il proprio stato HIV, per iniziare subito la terapia se si risulta positivi, e, se si hanno fattori di rischio, per informarsi sulla PrEP, la terapia preventiva che può evitare il contagio”.

Insieme alla commissione consiliare di Palazzo Vecchio partecipano all’iniziativa USL Toscana Centro Careggi, Arcigay Firenze Altre Sponde, Cat Cooperativa Sociale, Fondazione Solidarietà Caritas ETS – Firenze, Associazione Niccolò Stenone ODV, IREOS comunità queer autogestita, MEDU, FastTrackCities. Le iniziative verranno riportate su una speciale “Mappa della Città Fast Track”. Appuntamenti e dettagli su:www.firenze-fast-track-city.it